Anche nel Consiglio Comunale di Collegno si parlerà di lotta all’odio

da Nov 15, 2019News, Press

L’articolo su La Voce della Dora del 14 novembre sull’iniziativa di Davide Armentano, Consigliere Comunale a Collegno per il PD ed aderente a Diritto.

L’articolo completo lo trovate a questo indirizzo.

Sulla scia del dibattito intorno alla proposta della senatrice Liliana Segre che ha portato il Senato ad approvare la costituzione della “Commissione Straordinaria contro odio, razzismo e antisemitismo”, con i colleghi della maggioranza consiliare abbiamo sentito il dovere di presentare una mozione nel prossimo consiglio comunale di Collegno del 28 novembre 2019, con lo stesso titolo di quella approvata in Senato.

Scopo di questa mozione è sensibilizzare le nuove generazioni organizzando incontri da parte della Città di Collegno, l’ANPI Sezione “Renzo Cattaneo”, il Comitato “Resistenza Colle del Lys”, la Fabbrica della Pace, la Consulta Antifascista e tutte le associazioni del territorio.

Nella mozione si è anche voluto affrontare il tema del “cyberbullismo”, fenomeno sempre più dilagante in questo periodo e che non va sottovalutato.

Infine, ma non di minore importanza, abbiamo desiderato esprimere la nostra piena solidarietà alla senatrice Liliana Segre per le vili minacce ricevute e che la costringono a una vita sotto scorta.

Proporremo di conferirle la cittadinanza onoraria della nostra città.

Siamo convinti che il puntuale lavoro di attenzione e vigilanza di ognuno di noi di fronte a ogni sopruso e vago sentore dal retrogusto fascista possa aiutarci a costruire una società migliore, nel rispetto di chi ci ha preceduti e ancor più di chi ci seguirà.

Infatti, ognuno di noi porta con sé il proprio passato, che talvolta lascia un segno indelebile. Quello che hanno raccontato a me è denso di lasciato: stragi, deportazioni, genocidi e guerre.

Oggi gli animi di troppi giovani, e non solo, sembrano intiepidirsi ed accettare episodi e tentativi di rigurgiti e rinascita fascisti. Citando una frase di Franco Antonicelli “Non c’è perdono ieri oggi e domani”, per questo tutti possiamo fare qualcosa.